• Giulia Resta

La merda d’artista arriva a teatro

La “merda d’artista” è indubbiamente l’opera più famosa di Piero Manzoni, uno degli artisti più importanti del secolo scorso.

Video a cura di Livia Tartarone


Nato nel 1933 a Soncino, Manzoni passa la sua breve vita a Milano dove studia e si forma, lavora e frequenta il mondo artistico. Artista creativo e provocatore, fa molto parlare di sé, impressiona critici e collezionisti d’arte, diventa celebre in tutto il mondo. Muore di infarto a soli 29 anni nella notte tra il 5 e il 6 febbraio 1963. Poco prima di morire, nel 1961, Manzoni realizza la sua opera più importante e al tempo stesso più controversa, la “merda d’artista”.


L’opera consisteva in 90 scatolette di latta a cui applicò un’etichetta identificativa con la scritta “Merda d’artista. Contenuto netto gr. 30. Conservata al naturale. Prodotta e inscatolata nel maggio 1961” tradotta in 4 lingue (italiano; francese: Merde d’artiste; inglese: Artist’s shit; tedesco: Künstlerscheisse), tutte numerate e firmate dall’artista. Attualmente i barattoli sono conservati in diversi musei sparsi per il mondo, tra cui Milano, Londra, Parigi e New York.


L’anno scorso ricorreva il 60° anniversario dell’opera d’arte e la Fondazione Piero Manzoni di Milano ha organizzato parecchi eventi per celebrare la ricorrenza, uno tra tutti lo spettacolo teatrale “Dialoghi sulla merda d’artista” di Filippo Soldi, organizzato e prodotto dalla Fondazione.


Lo scorso febbraio, precisamente sabato 5 e domenica 6 febbraio, è andato in scena per la prima volta lo spettacolo teatrale al Teatro di Documenti a Testaccio, teatro progettato e costruito nel 1981 dallo scenografo Luciano Damiani all’interno di grotte settecentesche. Lo spettacolo è composto da tre dialoghi immaginari che affrontano temi e suggestioni legati all’opera d’arte di Manzoni, intervallati dal critico d’arte Flaminio Gualdoni che mira a farci conoscere e comprendere meglio le logiche e la poetica dell’artista.


Rimaniamo in attesa di scoprire se oltre alle prime due date dello spettacolo teatrale ce ne saranno altre in programmazione!