Fondazione Dià Cultura

La Fondazione Dià Cultura progetta e realizza attività culturali coinvolgendo Enti pubblici, Università, imprese, soggetti privati e singoli cittadini nell’ambizioso disegno di contribuire a sostenere la crescita culturale ed etica dell’Italia.

L’attività della Fondazione è improntata al rispetto continuo di valori forti e condivisi che ne compongono la cifra identitaria in ogni sua manifestazione. Si tratta di elementi imprescindibili profondamente connessi ai codici espressivi e organizzativi in cui la Fondazione si riconosce e per cui intende essere riconosciuta.

Tali riferimenti valoriali si sintetizzano in:

  • Autorevolezza - Ogni attività della Fondazione tiene conto della qualità scientifica e umana delle proprie risorse, contenuti ed espressioni;

  • Eticità - La Fondazione opera rispettando principi etici volti alla correttezza, all’equità, al rispetto dell’altro, al diritto alla libertà di espressione, alla ricerca della bellezza;

  • Pluralità - La Fondazione ascolta e dà voce a discipline, competenze, settori e pubblici diversi in modo da garantire per ogni sua manifestazione uno sguardo plurale e composito, in grado di cogliere e interpretare le forme della complessità generando conoscenza e innovazione.

La comunicazione culturale rappresenta uno dei principali obiettivi della Fondazione ed è alla base di ogni suo percorso creativo che può concretizzarsi, di volta in volta, in un’attività editoriale o in un progetto culturale.

Dopo dieci anni di esperienza nella redazione dei contenuti del mensile archeologico “Forma Urbis”, la Fondazione si cimenta nella gestione di due nuove testate giornalistiche di settore: una online “Archeologi& in rete | Storia, Antropologia, Museologia, Arte” e l'approfondimento scaricabile in pdf "Archeologi& | Storia, Antropologia, Museologia, Arte".