top of page
  • Giulia Resta

Indiana Jones e i predatori dell’arca perduta

Uno dei film più importanti mai realizzati, con protagonista Indiana Jones, l’archeologo più famoso della storia del cinema

Screenshot di una scena del film “I predatori dell’arca perduta” con Harrison Ford (Wikimedia Commons)


È tra i più celebri film della storia del cinema, primo capitolo di una fortunatissima saga. Stiamo parlando di “Indiana Jones e i predatori dell’arca perduta”, film del 1981 di genere avventura, azione e fantasy, diretto da Steven Spielberg con protagonista Harrison Ford, nei panni di Indiana Jones.


Considerato uno dei più grandi film mai realizzati e divenuto presto oggetto di grande ispirazione per i registi di ogni epoca, “Indiana Jones e i predatori dell’arca perduta” è la storia dell’archeologo e professore di archeologia Henry Walton Jones Jr., soprannominato Indiana Jones, ambientata negli anni Trenta, alla ricerca della mitica Arca dell’Alleanza, il cimelio contenente i resti delle dieci tavole date a Mosè da Dio. La missione dell’archeologo è quella di recuperare l’Arca dell’Alleanza prima che se ne approprino i nazisti per conto di Hitler.


Indiana Jones, archeologo temerario e amante dell’avventura e del pericolo, è uno dei personaggi più importanti della storia del cinema, una vera e propria icona. Si è imposto come il più famoso eroe del cinema di avventura della fine del 20° secolo, reso indimenticabile dalla barba incolta, dal cappello a tesa larga e dalla sua inseparabile frusta.


“Indiana Jones e i predatori dell’arca perduta” è il primo capitolo di una saga che ha avuto un enorme successo. Nel 1984 esce il secondo film “Indiana Jones e il tempio maledetto”, nel 1989 il terzo “Indiana Jones e l’ultima crociata”, nel 2008 il quarto “Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo” e quest’anno il quinto capitolo “Indiana Jones e il quadrante del destino”. La pellicola ha vinto numerosi premi e riconoscimenti, tra cui gli Oscar per il miglior montaggio, per il miglior sonoro, la migliore scenografia, il miglior montaggio sonoro e i migliori effetti speciali.


Il film nasce da un progetto condiviso da due assoluti protagonisti del mondo del cinema: Steven Spielberg, regista del film, e George Lucas, ideatore del personaggio di Indiana Jones, entrambi sceneggiatori del film. Si racconta infatti che mentre “Star Wars” stava per debuttare, George Lucas, come era solito fare prima del debutto di uno suo film, andò in vacanza alle Hawaii dove fu raggiunto dal suo amico Spielberg. Venuto a conoscenza dell’enorme successo della sua pellicola, Lucas iniziò a pensare a progetti futuri: nacque così, mentre erano in spiaggia a fare un castello di sabbia, l’idea di un film di avventura che avesse come protagonista un archeologo.


L'opera cinematografica ha avuto un successo clamoroso e sono tanti i motivi per cui è considerato uno dei più grandi film di sempre, in primis la colonna sonora e la creazione del personaggio di Indiana Jones. La colonna sonora, opera di John Williams, uno dei compositori più famosi degli ultimi anni, è assoluta parte integrante del film e contribuisce a rendere indimenticabile ogni singola scena. Tutto ciò che accade e compare sullo schermo viene sottolineato e ribadito dalla musica, che diventa così una vera e propria icona musicale e cinematografica, nonché simbolo di un personaggio che ha segnato un’epoca. Il personaggio di Indiana Jones, infatti, non è solo l’archeologo più famoso della storia del cinema, ma è il giusto mix tra una cultura più sofisticata, che si rispecchia nella passione per l’archeologia e per l’antico, e una cultura più popolare, tipica del mondo dei fumetti e del western.


A più di quarant’anni di distanza, il film è ormai considerato una pietra miliare del cinema. Una celebrazione della settima arte che fa sorridere, meravigliare e scoprire.

Comments


bottom of page