top of page
  • Giulia Resta

Edgar Degas. The Greatest Painters of the World

Edgar Degas, il pittore del movimento, delle ballerine e della vita moderna parigina

“La classe de danse”, dipinto di Edgar Degas (1873-1876). Olio su tela. Conservato al Musée d’Orsay, Parigi (Wikimedia Commons)


“Edgar Degas. The Greatest Painters of the World” è un docu-film francese del 2017 diretto dal regista Jacques Vichet che esplora la vita e le opere del pittore, esponente dell’impressionismo, artista innovatore e moderno.

La serie “The Greatest Painters of the World”, aggiunta recentemente al catalogo Netflix, ripercorre la carriera di alcuni pittori di fama mondiale: osservando e commentando le principali opere esposte nei musei di tutta Europa, alcuni esperti d’arte analizzano i capolavori e gli stili dei pittori presi in esame.


Grandissimo pittore e scultore francese, amante della letteratura, della poesia e del teatro, Degas fu una colonna portante del movimento impressionista per via del suo spirito anticonformista e del suo gusto per la modernità, pur avendo una concezione di arte diversa da quella degli altri impressionisti e distaccandosi da loro per molti aspetti. Insieme a Monet, Manet, Renoir e Pissarro fu tra i massimi esponenti di questo movimento artistico, in cui Degas, a differenza degli altri pittori, si è inserito per la sua volontà di liberare l’arte dai vincoli dell’arte classica.


Il documentario è un viaggio tra i capolavori più importanti del pittore, accompagnato dalle parole di Marina Ferretti, direttrice scientifica del Museo dell’impressionismo (Giverny, Francia), e di Xavier Rey, curatore del Museo d’Orsay (Parigi, Francia).


Degas amava rappresentare scene di vita quotidiana, scene che raffigurano tematiche sociali senza però sfociare mai nella politica. Le sue opere, inoltre, presentano uno spessore psicologico: guardava dentro ai personaggi che ritraeva e il suo obiettivo era quello di rappresentare ciò che vedeva, le emozioni e la psiche dei personaggi che rappresentava.


Tra i suoi temi preferiti, e di conseguenza i più rappresentati nelle sue opere, sicuramente troviamo la danza e le danzatrici, le corse di cavalli, le donne e il nudo femminile, i ritratti e le scene di vita moderna. Le opere che ci ha lasciato infatti documentano la società dell’epoca e si caratterizzano per l’approccio ai soggetti, il forte realismo e la ricerca e lo studio del movimento, ma anche per l’opacità dei colori e l’utilizzo dei primi piani, delle angolazioni dal basso o dall’alto, dei pastelli e della luce artificiale.


Caratteristica principale dell’impressionismo è la tecnica en plein air, o all’aperto, tecnica di pittura che permette di catturare l’essenza del mondo naturale dipingendo direttamente sul luogo che si sceglie di rappresentare, all’aria aperta. Ed è proprio questo l’aspetto da cui si distacca maggiormente Degas. Infatti non solo amava dipingere in atelier, a differenza degli altri impressionisti, prediligendo quindi ambienti chiusi e luce artificiale, ma ai paesaggi preferiva di gran lunga la vita moderna e cittadina e i corpi in movimento: la sua arte non deriva dalla sensazione visiva, ma è frutto di studio, ricerca e riflessione.


Le opere di Degas sono infatti molto apprezzate per la capacità di raccontare storie e di trasmettere emozioni, la sua fama è strettamente legata alle straordinarie rappresentazioni di ballerine, cavalli e donne al bagno.


All’inizio del XX secolo era considerato uno dei grandi maestri dell’arte moderna, un vero e proprio punto di riferimento per le giovani generazioni di artisti, e ancora oggi è ritenuto uno dei maggiori artisti del suo periodo grazie alla capacità di catturare nei suoi dipinti il movimento e la complessità psicologica dei soggetti che amava rappresentare.

Komentáře


bottom of page